Secchezza del pene e del glande: quali sono le possibili cause?

23 Nov 2021 Blog

Come riconoscere la secchezza del pene e perché non trascurare il problema

Quello della secchezza del pene è un problema che interessa molti uomini e che viene spesso sottovalutato nonostante le cause siano semplici da risolvere.

Questo fenomeno può manifestarsi come conseguenza di diverse cause e il sintomo più evidente è il fatto che la pelle del glande e del pene risulti secca e screpolata.

Quali possono essere le possibili cause?

Una delle cause più frequenti della secchezza del pene è l’infiammazione della mucosa del glande, potrebbe trattarsi anche di una xerosi che si manifesta quando le componenti lipidiche dell’epidermide diminuiscono in modo costante.

Premesso questo, risulta evidente che la secchezza del pene sia un campanello di allarme da non sottovalutare, in quanto, è sintomo della presenza di una condizione che va trattata per essere risolta.

Ecco i principali sintomi:

  • Possono esservi casi in cui la pelle del pene e del glande si secchi, anche in assenza di una patologia scatenate. Accade, per esempio, quando si ha l’abitudine di indossare indumenti intimi di tessuto scadente che sfregano sulla zona, irritandola.
  • Altra causa potrebbe essere una scarsa o un’inadeguata igiene intima, ricordiamo, infatti, che il glande è una zona che entra in contatto con l’urina, con lo sperma e con i liquidi sebacei del pene e deve essere pertanto pulito in modo accurato e quotidiano.
  • Se la secchezza riguarda soltanto il glande è probabile che sia in atto un’infiammazione che porta all’atrofia mucosale, questa condizione lascia la mucosa atrofica, assottigliata e rigida, ai fini di contrastare l’infezione. La xerosi può, invece, colpire sia glande che pene, interessando anche altre zone del corpo.
  • L’eczema causa secchezza e rigidità a tutto il pene. Tale patologia si riconosce, in quanto, il pene risulta secco, rugoso, desquamato e piccole parti di epidermide di superficiale possono staccarsi. Proprio in base all’aspetto delle scaglie si distingue tra il processo eczematoso pitiriasico, in cui le scaglie sono piccole e biancastre e il processo eczematoso furfuraceo, con scaglie più grandi e importanti.
  • La balanite è una condizione patologica che può causare arrossamento, irritazione e desquamazione del glande. Quando interessa anche il prepuzio si parla di balanopostite. La balanite si può contrarre per via sessuale, per una cattiva igiene intima che favorisce l’insorgenza e la proliferazione di batteri, a causa di diabete o per l’utilizzo di prodotti non adeguati.

Cosa fare in caso di secchezza del pene?

In caso di secchezza del pene è sempre bene rivolgersi allo specialista per fare una visita andrologica e risolvere il problema il prima possibile.

A seconda dell’origine della malattia, il medico specialista individua la terapia più adatta che può essere l’uso di pomate, creme antinfiammatorie o anche l’assunzione di farmaci.

Contattaci per prendere un appuntamento!

Search

+
WhatsApp chat
Chiama
Mappa